Title Image

San Michele – Le scoperte

Indagini radar stratigrafiche e scavi archeologici

 

Le indagini geofisiche sono state condotte all’interno e all’esterno della chiesa, lungo la facciata. Sul sagrato, in corrispondenza del pilastro destro del portale centrale, è stato poi eseguito un saggio di scavo volto a verificare natura e consistenza delle anomalie evidenziate dal rilievo radarstratigrafico.

 

Gli scavi archeologici, pur nelle ridotte dimensioni del saggio, hanno posto in evidenza una stratificazione piuttosto interessante, a partire da quello che potrebbe essere il piano di cantiere della cattedrale romanica. Si sono infatti individuati resti di strutture appartenenti a fasi edilizie differenti, in parte riferibili alla storia precedente della chiesa, e tracce collegabili alla più antica sistemazione dell’area.